Carta L’Eremita Tarocchi

Nome della carta: Eremita, Vegliardo, Cercatore, Pellegrino

Categoria: Arcani maggiori, Anima

Posizione: 9

Segno zodiacale: Vergine ♍

L’Eremita è una carta di riservatezza e solitudine. Soprattutto, non confondere questi concetti. Nel primo caso, si apre un campo di lavoro non arato: puoi studiare e fare molto. Nella sua forma diretta, la carta patrocina le menti degli scienziati, le luci della scienza. Questo è il picco dei risultati, una vera svolta. Ma nel secondo caso cambia il significato dell’arcano maggiore. La carta capovolta simboleggia una partenza forzata, un processo di demoralizzazione. Una persona si ritira dalla società, si indurisce e si scatena. E anche i meriti passati affonderanno nelle sabbie del tempo. La mente fa il suo lavoro: divide e conquista. Tuttavia, non dimenticare che l’uomo è un essere sociale. Ha solo bisogno di comunicazione. Anche solo per condividere verità scoperte in solitudine.

Simbolismo e idee chiave dell’arcano L’Eremita

Nel mazzo dei tarocchi Waite, la carta Eremita raffigura un vecchio dai capelli grigi in cima a una montagna innevata. L’uomo è vestito con una felpa con cappuccio grigia e scarpe dello stesso colore. Nella mano sinistra tiene un bastone di legno e nella mano destra una lanterna. Lo splendore della lampada emana in modo tale da assomigliare lontanamente a una stella. Lo sguardo del vecchio è abbassato. Tutta l’azione si svolge sullo sfondo di un cielo azzurro pallido e montagne innevate. Nei Tarocchi di Marsiglia, il protagonista è vestito con abiti sgargianti e guarda dritto davanti a sé. La carta è progettata con colori vivaci che affermano la vita. Ma qui Arthur Waite ha mostrato il personaggio come immerso in se stesso e nelle sue riflessioni.

Il dettaglio più importante dell’arcano Eremita è la lanterna. Simboleggia il fuoco interiore, la fortezza, l’illuminazione. Il pellegrino va in montagna per conoscere se stesso, per trovare la verità. I capelli grigi e, in generale, l’età di un uomo alludono all’esperienza di vita, alla saggezza acquisita negli anni. Il bastone simboleggia il sostegno dentro di sé, il nucleo morale. L’eroe non ha nessuno su cui contare tra le montagne innevate. Si prende tutte le responsabilità su se stesso. Il viaggio è pericoloso, ma può portare nuove esperienze. La vetta stessa della montagna rappresenta una vetta che non è facile da scalare. Questa è un’allegoria per la vittoria dello spirito sul corpo mortale, dall’alto in basso.

Significato della carta L’Eremita al dritto

  • Solitudine, ritiro dalla società, lontananza dai propri cari.
  • Riservatezza o immersione nella riflessione, un periodo di studio.
  • Comprensione di nuove conoscenze e dottrine; dedizione alla scienza.
  • Verità nascoste, la necessità di cercare e sviluppare qualcosa.

In posizione eretta, l’Eremita mostra ascesi, solitudine e assorbimento di sé. Questa è una carta di saggezza, oltre a imparare qualcosa di nuovo. Il consultante si mette in viaggio per testare la sua forza. Non ha bisogno di un ambiente: questo percorso è per una persona. In generale, il nono arcano dei Tarocchi simboleggia proprio la ricerca interiore, la crescita al di sopra di sé. L’eroe assomiglia persino a Marilyn – secondo le leggende, la consigliera di Re Artù. Questo è un vecchio saggio che ha visto molto nella sua vita. Se prendiamo la vita reale, allora l’Eremita mostra una partenza fisica da qualche parte o una disidentificazione con i principi del passato. In ogni caso, questo è uno sviluppo, un rifiuto del vecchio.

Inoltre, l’Eremita simboleggia qualsiasi scienza e dottrina. Una persona mette molto sull’altare della conoscenza, ad esempio la vita personale. Innanzitutto, il Vegliardo personifica l’isolamento dalla società. Tuttavia, questa è una decisione presa con attenzione e deliberatamente. La carta cade sul trionfo della ragione sui sentimenti. L’altezza delle montagne suggerisce l’energia concentrata nella mente umana. Le persone intelligenti sono spesso lasciate sole, poiché sono abituate a pensare molto. Questo è esattamente ciò che è mostrato sulla carta Pellegrino. Per l’interrogante si aprirà una nuova opportunità, un’occasione per incontrare se stesso.

Amore e relazioni (dritto)

  • Matrimonio con una persona calma, immersa in se stessa.
  • Partner: uno scienziato, candidato di qualsiasi scienza, ricercatore.
  • Continuazione del periodo della solitudine, della conoscenza di sé e del cuore.
  • Mancanza d’interesse per la vita personale o nuove conoscenze.

In una stesa dell’amore, l’Eremita viene giocato come una carta indesiderabile. Qui l’arcano maggiore mostra una relazione con una persona chiusa, immersa in se stessa. Può essere uno scienziato, uno scienziato o solo un umile partner. Non è concentrato sulla sensualità, sulle dichiarazioni d’amore appassionate. Piuttosto, la seconda metà attende comprensione in cambio di calma e la promessa di dare conforto alla famiglia. È importante che un partner abbia tempo e un posto per se stesso. La persona che fa domande dovrebbe avere un senso del tatto e non preoccuparsi ancora una volta delle conversazioni. Ma riceverà devozione e rispetto.

Per le persone sole, l’Eremita prevede la continuazione del periodo attuale. Questa fase dovrebbe insegnare molto, tagliare il superfluo. Non appena il consultante ne esce, sentirà subito il rinnovamento. Ora l’indovino sembra essere caduto nella zona cuscinetto e non vede nulla intorno a lui. Ma la vita in questo modo ti fa immergere nelle profondità della coscienza e ripensare molto. All’interrogante viene data la possibilità di stare da solo con se stesso e ottenere risultati in altre aree. Dopotutto, la vita personale dovrebbe essere un’aggiunta all’autorealizzazione e non l’obiettivo finale.

Lavoro e finanza (dritto)

  • Lavora come insegnante in una scuola, come insegnante in un’università.
  • La presenza di un titolo accademico e guadagni legati alle scienze.
  • Concentrati sull’apprendimento, sull’acquisizione di conoscenze, non sulla finanza.
  • L’importanza di crescere al di sopra di te stesso per aumentare i tuoi guadagni.

In termini di attività, l’Eremita simboleggia il lavoro relativo a specializzazioni strettamente focalizzate. Questo è lavoro nelle istituzioni statali nella posizione d’insegnante, docente. La carta mostra anche il lavoro sulla creazione di nuove tecnologie, vari esperimenti in laboratorio. In termini di affari, il Cercatore mostra un’area in cui il consultante ha già eccelso. È completamente immerso nei processi, non percepisce la sua attività solo come un modo per guadagnare denaro. Al contrario, il business insegna molto, ti fa crescere nella nicchia che hai scelto.

L’Eremita allude a una mancanza d’interesse per i soldi. Qui la carta si gioca come umiltà davanti al mondo del capitalismo, disponibilità a giocare secondo le regole. Ma nell’anima, l’interrogante non è finalizzato ai super guadagni e a quei benefici eccezionali che il capitale consente. Tuttavia, un’arma a doppio taglio. Ciò significa che il richiedente può avere successo se si impegna in attività di ricerca o insegnamento. Il livello di guadagno dipenderà completamente dalle competenze, abilità ed esperienza pratica esistenti.

Salute e psiche (dritto)

  • L’età avanzata del corpo e il naturale processo d’invecchiamento.
  • Rallentare il ciclo di rigenerazione o metabolismo cellulare.
  • Carattere calmo e pacifico, riluttanza a manifestarsi brillantemente.
  • Umiltà, enfasi sullo sviluppo interiore, volontà d’imparare.

Nel contesto della salute, il significato dell’Eremita è duplice. Da un lato, la carta simboleggia la vecchiaia, la vecchiaia. D’altra parte, non mostra direttamente la presenza di disturbi. L’arcano implica un rallentamento del metabolismo, la crescita cellulare. Sono anche capelli grigi, diminuzione della libido. Spesso, tutti questi segni caratterizzeranno una persona negli anni. Tuttavia, a volte la carta indica problemi locali nei giovani. Quindi, l’Eremita indica l’invecchiamento precoce, l’estinzione di qualsiasi funzione. Il consultante è spesso stanco e quindi vuole stare da solo.

Dal piano del corpo, il significato della carta passa dolcemente allo stato mentale. Qui l’Eremita accenna all’età dell’anima. Anche un giovane può sentirsi avanzato oltre i suoi anni, più saggio per esperienza. Spesso questa situazione è tipica di chi ne ha passate tante, nonostante la giovinezza. Pertanto, una persona si concentra maggiormente sulle sensazioni interne, non è interessata alle compagnie e alle feste rumorose. Piuttosto, l’interrogante preferirà una serata con un libro divertente piuttosto che ballare in una discoteca e bere.

Situazioni e domande (dritto)

  • Originalità, un approccio nuovo, diverso dagli altri.
  • Individualità o capacità di separare il grano dalla pula.
  • La verità, la capacità di rispondere in modo veritiero alle proprie domande.
  • Scrupolosità o attenzione a ciò che è veramente importante.

In diverse situazioni, l’Eremita mostra una varietà di risposte. Ma sono tutti uniti da un’egida comune chiamata "distacco". Al momento, il mondo interiore è molto più interessante per il consultante rispetto alle manifestazioni esteriori. Una persona ha molte domande a cui è necessario rispondere. Il desiderio stesso di toccare la verità su se stessi spinge sulla strada della solitudine. Le persone circostanti distraggono solo da un obiettivo importante, rubano tempo. Tutte le cose veramente importanti in questo mondo sono state create in isolamento.

L’Eremita fa domande: “Qual è il senso della mia vita?” e “Sono sulla strada giusta?”. La crisi è spesso un fenomeno inevitabile nel processo di sviluppo. Sembra una sorta di revisione dell’esperienza maturata. Una persona rivolge il suo sguardo interiore a tutta questa ricchezza e decide cosa farne esattamente. Alcune convinzioni possono essere tranquillamente buttate via, mentre altre dovrebbero assolutamente essere tenute per te. E più spesso il consultante presterà attenzione all’interno, migliore sarà la sua vita nella società. La luce che porta nelle sue mani è in grado di dare la verità a chi lo circonda, non solo al proprietario.

Spiritualità e karma (dritto)

  • Ricerca spirituale, un viaggio per conoscere la verità.
  • Ascesi, rinuncia alle relazioni e vita oziosa.
  • Il naturale desiderio di comprendersi e di allontanarsi dal mondo.
  • Impavida, forte volontà, rigidità, fortezza.

I tarocchi dell’Eremita caduti danno un colore positivo alla stesa della spiritualità. Questa è esattamente l’area in cui la carta viene giocata in modo più produttivo. Qui l’arcano personifica la ricerca del senso della vita, del suo scopo. Anche se il consultante è ancora giovane, sta già pensando a cose importanti. Non per niente sulla carta dell’Eremita compare un uomo anziano. La vecchiaia simboleggia l’avvicinarsi di un momento di transizione, cioè la morte del corpo fisico. Tuttavia, il personaggio ha acceso la lampada dello spirito in tempo e si è ritrovato. Ora non ha paura di lasciare il mondo mortale e ascendere.

In termini di karma, l’Eremita simboleggia una vita trascorsa in solitudine. Nelle incarnazioni passate, una persona ha giocato abbastanza nelle relazioni sociali. Ora è tempo d’incontrare te stesso, di cadere nelle profondità della coscienza. Il destino di tanto in tanto lascerà in pace l’interrogante. E lo stesso consultante può provare un irresistibile desiderio di nascondersi dagli altri. Ciò è necessario affinché l’indovino conosca un’altra dimensione che si trova oltre i confini del mondo olografico tridimensionale.

Significato dei Tarocchi L’Eremita al capovolto

  • Fuga dalla realtà, fuga dalla responsabilità, dalla società.
  • Decisione prematura di porre fine a qualcosa.
  • La paura di essere soli e anche il processo di degrado senza persone.
  • La ferocia, la negazione della ricchezza materiale o l’influenza della società.

Se giri la carta, l’eroe dell’arcano Eremita rallenta ancora di più e si addormenta per sempre, come una farfalla sotto una cupola di vetro. La posizione opposta denota una fuga dalla realtà per nascondersi dalla responsabilità. E questo non è lo stesso della solitudine. La carta capovolta rappresenta la solitudine forzata, che anche gli animali selvatici difficilmente possono sopportare. La persona si arrabbia. L’insoddisfazione preme, ti fa approfondire te stesso e cercare le ragioni dei fallimenti. Tuttavia, questo approccio non porterà a nulla di buono. L’Eremita capovolto promette la perdita di tutti i sentimenti, nobiltà e valore. Se uno scienziato voleva fare scoperte per il benessere del mondo, ora si nasconde semplicemente tra i libri.

Inoltre, la posizione capovolta della carta Eremita indica la separazione dal tutto. È una spaccatura, una fuga. C’è una grave carenza di qualcosa o qualcuno. Allo stesso tempo, la cura non è tempestiva. Inoltre, il tipo opposto dell’arcano, al contrario, può parlare di stanchezza emotiva. Il consultante vuole la pace, ma sogna solo. Cioè, in questo caso stiamo parlando di un desiderio represso di andare in pensione, di riposarsi. In realtà, c’è bisogno d’interagire non sempre con persone piacevoli.

Amore e relazioni (capovolto)

  • Lunghi periodi di solitudine per malattia.
  • Difficoltà di natura psicologica, paura della società.
  • Un partner dall’indole pesante, che evita i sentimenti, le persone.
  • Intransigente e fissata, che porta al ritiro.

In una stesa dell’amore, l’Eremita capovolto mostra l’assenza di qualsiasi relazione. Allo stesso tempo, una persona nega deliberatamente la possibilità stessa di trovare un partner. Questa situazione può essere dettata da disturbi fisici o disturbi mentali. A volte la posizione della carta allude all’ascesi spirituale, al rifiuto delle relazioni personali. Tuttavia, la visione invertita dell’arcano indica la scelta sbagliata, agendo in modo deprimente. Una persona ha bisogno di una seconda metà, ma nella sua testa lo nega. Quindi, si mina solo dall’interno.

Ma anche l’Eremita capovolto può parlare di un partner difficile. In questo caso, ricade sulla caratteristica del secondo tempo. Una persona cara è emotivamente fredda, non invita gli ospiti in una casa comune. Evita diligentemente il contatto con il mondo esterno, il che infastidisce l’interrogante. La connessione con una persona del genere è un tentativo costante di estrarre la tartaruga dal suo guscio. Solo ora il partner stesso non è attratto da un tale risultato. Pertanto, dovrai fare i conti con il personaggio o andartene completamente.

Lavoro e finanza (capovolto)

  • Mancanza di domanda e un lungo periodo di disoccupazione, povertà.
  • Mancanza di attività per vecchiaia, malattia.
  • Insicurezza che interferisce con i guadagni o lo sviluppo.
  • Mancanza di conoscenze e abilità necessarie per trovare un lavoro.

Nel campo del lavoro, l’Eremita in posizione capovolta simboleggia la disoccupazione. Anche se l’interrogante ha determinati talenti, non ci riuscirà comunque. La paura gli impedisce di comunicare, di esprimersi nella società. Una bassa socializzazione non ti permetterà di salire la scala della carriera. Inoltre, in alcuni casi, la posizione della carta suggerisce di ricevere fondi pensione per età o invalidità. Pertanto, in questa posizione, l’Eremita non parla di processi lavorativi e di coinvolgimento in essi.

In materia di denaro, c’è una chiara tensione. L’interrogante non può far fronte ai compiti attuali, non sa come uscire da una situazione difficile. L’Eremita capovolto rappresenta il bisogno e la mancanza di denaro. Spesso questa situazione si verifica nelle persone in età pensionabile. Inoltre, a volte l’arcano capovolto allude alla responsabilità che deve essere assunta per un parente malato. In ogni caso, il richiedente dovrà affrontare problemi che riguardano la sfera materiale.

Salute e psiche (capovolto)

  • Artrosi, artrite, ernia intervertebrale, grave magrezza.
  • Perdita di memoria o capacità di apprendere e ricordare.
  • Sfiducia verso le altre persone o paura della società.
  • Autismo, completo isolamento dal mondo, il momento attuale.

Se l’Eremita cade a testa in giù, l’arcano mostra malattie "correlate all’età". Questa è la distruzione del tessuto osseo, la disidratazione, la perdita di collagene dalla pelle. Una persona è troppo magra, non può migliorare. Inoltre, tali disturbi si trovano spesso nei giovani. Qui, la posizione della carta non indica direttamente l’effetto dell’età. Inoltre, la carta capovolta rappresenta la demenza. La fiamma della coscienza si spegne lentamente, lasciando una persona a vivere la sua vita in uno stato inconscio. In alcuni casi eccezionali, questo sarà un coma o la morte delle cellule cerebrali.

Inoltre, l’Eremita capovolto denota eccessiva timidezza. Una persona ha paura di tutto e di tutti, quindi preferisce la solitudine orgogliosa. Ma questa è solo una via di fuga, non una soluzione qualitativa al problema. L’illusione della stabilità e della pace sarà distrutta al primo scontro con la realtà. Flemma, apatia, sonnolenza sono i compagni eterni di una persona emotivamente distrutta. Lasciare il suo mondo immaginario non fa che esacerbare la già difficile situazione.

Situazioni e domande (capovolto)

  • Idee sbagliate, orientamenti sbagliati o fobie.
  • Assenza od occultamento delle informazioni necessarie.
  • L’incapacità di ricevere, prendere e dare qualcosa.
  • Lentezza, "aria viziata", assenza di vita.

In tutti i casi, l’Eremita capovolto mostra innaturalità, appassimento. La vita ci scivola tra le dita, i momenti migliori sono scomparsi nella nebbia dei giorni. Il mantello con cui si nasconde il personaggio rappresenta la protezione del mondo interiore dall’esterno. Tuttavia, in questo caso, è necessaria l’influenza della società. Nella solitudine, una persona langue, ogni desiderio di vivere e di creare si spegne in lui. Sembra un bocciolo di fiore che non si è aperto ed è morto nel primo gelo. Tutti i migliori sono passati mentre il consultante si nascondeva da potenziali avversità. Ma la vita non è fatta solo di fallimenti. Ha anche strisce bianche.

L’Eremita capovolto pone domande: “Da cosa mi sto nascondendo?” e “Come dare al mondo una seconda possibilità?”. Naturalmente, il ritiro consapevole nella solitudine è dovuto a qualcosa. E questi motivi sono molto spesso spaventosi. Ma se una persona accumula rabbia in se stessa, si peggiora. Un tentativo di chiudere il cuore e vivere con una sola mente regala una serie di giornate grigie. Sì, ora la persona non sente dolore, ma si può anche dimenticare la gioia.

Spiritualità e karma (capovolto)

  • L’incapacità di acquisire saggezza anche da vecchi.
  • Lezioni non apprese, un tentativo d’ingannare il karma o il destino.
  • Punizione eterna: essere un emarginato in qualsiasi società e squadra.
  • Paura della morte, transizione verso un’altra dimensione o incarnazione.

Nel contesto della spiritualità, l’Eremita capovolto si rivela come un’insensatezza, un errore. Una persona vive nelle tempie grigie, ma non capisce ancora nulla. Continuava a rimandare tali domande a più tardi, ma era giunto il momento. Nel momento decisivo, la vita metterà tutto al suo posto. Qui, la posizione della carta allude a una ricerca infruttuosa di senso, all’incapacità di autodeterminarsi e tornare indietro. Il cercatore ha preso la strada sbagliata e la sua scelta alla fine è finita. Il sentiero esaurisce solo, toglie le ultime forze, ma non concede in alcun modo ciò che si cerca.

L’Eremita nella posizione opposta in termini di karma simboleggia il problema della socializzazione. In questa vita, l’interrogante non sarà accettato da nessuna denominazione, un grande gruppo di persone. Non svilupperà relazioni con parenti, persone vicine. Tutti i tentativi di entrare in un certo cerchio, di diventare propri, sono destinati a fallire in anticipo. L’individuo dovrà accettare il ruolo di emarginato. Forse nell’ultima incarnazione ha commesso un errore fatale, ha tradito la sua famiglia. Ora è il momento di pagare le bollette.

L’Eremita come significatore di una persona

Se la carta è dritta, allora l’Eremita denota persone molto sagge ed emotivamente mature. Tali individui, nonostante uno stile di vita appartato, sono pronti ad aiutare. Il loro consiglio vale molto. La carta è associata alla Vergine, un segno zodiacale equilibrato e scrupoloso. L’artista Isaac Levitan, il giocatore di scacchi François-André Philidor, il designer di automobili Walter Bentley ne sono un chiaro esempio. Tutte queste persone si distinguevano per un approccio razionale alla risoluzione di qualsiasi problema. I Vergine fanno prima un’analisi dettagliata nella loro testa, quindi iniziano ad attuare il piano d’azione.

Ma quando capovolto, l’Eremita cambia significato. Ora la posizione della carta indica persone eccessivamente meticolose, dei veri paranoici. Hanno paura di fare un passo in più, di prendere l’iniziativa, per non sbagliare. Ecco perché alla fine non si ottiene nulla. La paura paralizza e priva la capacità di vedere i colori della vita. Se c’è una terribile maledizione, allora si chiama "idealizzazione".

L’Eremita: combinazione con altre carte dei Tarocchi

+

Consigli e avvertenze della carta L’Eremita

L’Eremita dritto consiglia d’includere il pensiero razionale. La situazione richiede un’analisi preliminare, per soppesare tutti i pro e i contro. Puoi rivolgerti alla generazione più anziana per chiedere aiuto. Per risolvere il problema, dovresti concentrarti sulla logica, non sui sentimenti. L’Eremita avverte del pericolo delle emozioni. Nella foga del momento, puoi rompere la legna da ardere, quindi è meglio controllarti. A questo proposito, l’arcano consiglia di aderire alle regole stabilite, il quadro nella società. Tali punti di riferimento saranno tenuti a freno e non ti permetteranno di lasciare la gara. La debolezza agirà a scapito dell’interrogante stesso.

In forma capovolta, l’Eremita consiglia generalmente di abbandonare la decisione presa. Il percorso scelto non porterà all’obiettivo desiderato. Di tutte le opzioni proposte, il consultante ha scelto la più impraticabile. Nella testa, l’obiettivo si risolve molto semplicemente. Ma in realtà le cose sono un po’ diverse. Come avvertimento, l’arcano capovolto parla del pericolo di rimanere in piedi. Un’enfasi eccessiva su decisioni "ragionevoli" può portare alla solitudine, a una rottura con i propri cari. Allo stesso tempo, devi capire che l’interrogante si sbaglia. E al prezzo di una decisione sbagliata, l’ostinazione, le cose davvero importanti possono diventare.

L’Eremita: significato della carta del giorno

L’Eremita promette una giornata trascorsa solo nel pensiero. Oggi il consultante potrà riposarsi, tuffarsi nelle profondità del subconscio per trovarvi un granello di verità. In questi giorni, un’idea brillante passerà per la mente, richiedendo un’implementazione graduale. Dovresti fidarti della logica e della fredda ragione: non ti deluderanno. Anche oggi è possibile comunicare con persone di età avanzata. Condivideranno la loro esperienza e forniranno preziosi consigli. Devi ascoltare e agire come richiesto. Inoltre, la carta può parlare di apprendimento, lettura di libri, studio d’informazioni. In questo giorno sarà facile memorizzare una grande quantità di materiale. Vale la pena approfittarne.

L’Eremita capovolto nella stesa della carta del giorno, al contrario, mostra un allontanamento dai dogmi e dalle regole così necessarie per l’interrogante. Oggi tutti i consigli di padri e nonni saranno respinti. Ci sarà il desiderio di lasciare del tutto la società, di fuggire nella foresta. Ma questa è solo una soluzione superficiale. In effetti, il problema si trova nel profondo, e in questi giorni si aggraverà semplicemente, galleggerà sulla superficie della coscienza. Inoltre, l’arcano capovolto rappresenta una partenza forzata, l’esilio. Non puoi sperare nella misericordia del destino e non unirti a una sorta di comunità. Il sistema attuale spingerà il richiedente fuori da qualsiasi relazione.

Arcani maggiori